Alessandria – concorso – 18 Posti CPS – Tecnico Prevenzione Ambiente e Luoghi di Lavoro

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di diciotto posti di collaboratore professionale sanitario tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, categoria D, a tempo indeterminato, di cui sei posti riservati ai volontari delle Forze armate, con procedura congiunta tra ASL AL e ASL AT.

SCADE IL 19 Marzo 2020

(GU n.14 del 18-02-2020)

CPS - TECNICO PREVENZIONE AMBIENTE E LAVORO - ALESSANDRIA
CPS – TECNICO PREVENZIONE AMBIENTE E LAVORO – ALESSANDRIA

AZIENDA SANITARIA LOCALE AL – ALESSANDRIA

Concorso Pubblico

E’ indetto concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di diciotto posti di collaboratore professionale sanitario tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, categoria D, di cui sei riservati ai sensi del decreto legislativo n. 66/2010, con procedura congiunta tra ASL AL e ASL AT.

Il termine per la presentazione delle domande, redatte su carta semplice e corredate dai documenti prescritti, scade il trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami».

Il bando integrale relativo ai suddetti concorsi risulta pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte n. 02 del 9 gennaio 2020.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a SC personale e sviluppo risorse umane – procedure assuntive e dotazione organica dell’Azienda sanitaria locale AL, sede di Novi Ligure – via Edilio Raggio n. 12 – tel. 0143/332290 – 0143/332293 – 0143/332294, oppure consultare il sito internet www.aslal.it

Dettagli Del Concorso

    REQUISITI    

  • Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea
  • Ai sensi dell’art. 38 del D. Lgs. 165 del 30.03.2001, come modificato dall’art. 7 della Legge n. 97 del 6.08.2013, possono accedere ai pubblici impieghi i cittadini degli stati membri dell’Unione Europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ed i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. I cittadini di uno dei Paesi dell’Unione Europea o di Paese terzo devono comunque essere in possesso dei seguenti requisiti:

    – godimento dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza

    – possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti i requisiti previsti per i cittadini della Repubblica

    – adeguata conoscenza della lingua italiana


  • Idoneità fisica all’impiego. L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego, con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette, sarà effettuato a cura dell’Azienda prima dell’immissione in servizio; è richiesta la sussistenza della piena e incondizionata idoneità fisica alle mansioni specifiche
  • Ai sensi dell’art. 2 c. 2 del D.P.R. 27.03.2001 n. 220, non possono accedere agli impieghi coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni ovvero licenziati a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo

  • Diploma universitario di tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro conseguito ai sensi del D.M. Sanità n. 58/1997, ovvero diplomi e attestati conseguiti in base al precedente ordinamento, riconosciuti equipollenti, ai sensi del D.M. Sanità 27.07.2000, al diploma universitario ai fini dell’esercizio dell’attività professionale e dell’accesso ai pubblici uffici, ovvero Laurea in Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro (L/SNT4)
  • Iscrizione al relativo Albo professionale. In applicazione della L. 3/18, DM 13/3/2018 e nota del Ministero della Salute prot. 29123 del 4/6/2018, in considerazione dell’attuale periodo transitorio, i candidati che hanno già fatto domanda di iscrizione all’albo ma non sono ancora in possesso del requisito di iscrizione al momento della presentazione della domanda saranno ammessi con riserva al concorso. L’avvenuta iscrizione, requisito indispensabile per l’assunzione, dovrà essere comunicata dall’interessato al momento dell’assunzione. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione ai concorsi, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.
    LINK UTILI    

Consulta il Bando Completo sulla Gazzetta Ufficiale

Visualizza i Dettagli sul sito del BUR Piemonte

Scarica il Bando del Concorso

Questo articolo potrebbe interessare ad uno dei tuoi amici. CONDIVIDI su Facebook!