8 Posti Agente di Polizia Municipale – Comune di Carmagnola (TO)

Concorso pubblico, per esami, per la copertura di otto posti di agente di polizia municipale, categoria C, a tempo indeterminato e pieno, per l’area di polizia locale

SCADE IL 6 OTTOBRE 2019

(GU n.71 del 06-09-2019)

POLIZIA MUNICIPALE - AGENTE - COMUNE DI CARMAGNOLA (TO)
POLIZIA MUNICIPALE – AGENTE – COMUNE DI CARMAGNOLA (TO)


COMUNE DI CARMAGNOLA

Concorso Pubblico

E’ indetto concorso pubblico, per esami, per la copertura a tempo indeterminato e pieno di otto posti di agente di polizia municipale, categoria C, posizione economica 1, da assegnare all’area di polizia locale del Comune di Carmagnola.

Possono partecipare i soggetti in possesso dei seguenti requisiti generali per l’accesso al pubblico impiego:

diploma di maturita’ quinquennale di scuola secondaria superiore (per i cittadini dell’Unione europea il titolo di studio, qualora conseguito all’estero, deve essere stato riconosciuto equipollente al titolo di studio italiano prescritto) e degli altri requisiti specifici riferiti al profilo professionale richiesti dal bando n. 1/2019.

Le domande di partecipazione, dirette all’ufficio personale, dovranno pervenire all’ufficio protocollo del comune, entro il trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami», sia se trasmesse a mezzo di messaggio di posta elettronica certificata (PEC) inviato all’indirizzo protocollo.carmagnola@cert.legalmail.it e sia se spedite con raccomandata a/r o presentate di persona negli orari di ufficio.

Per quando non indicato nel presente avviso i candidati devono far riferimento al testo integrale del bando di concorso scaricabile dal sito del Comune di Carmagnola www.comune.carmagnola.to.it sezione «Amministrazione trasparente» – «Bandi di concorso».

Per informazioni rivolgersi a ufficio personale, piazza Manzoni, 10 – 10022 Carmagnola (TO), 011/97.24.232.

Dettagli Del Concorso

    REQUISITI    

  • Cittadinanza italiana o di uno degli Stati dell’Unione Europea e degli altri soggetti di cui all’art. 38 del D.Lgs. n. 165/2001, fatte salve le eccezioni di cui al DPCM 07/02/1994, n. 174. Sono equiparati ai cittadini dello stato gli italiani non appartenenti alla Repubblica I cittadini dell’Unione Europea o di Paesi terzi e gli altri soggetti di cui alla normativa sopra richiamata devono essere in possesso dei requisiti di cui all’art. 3 del DPCM 07/02/1994, n. 174:
  • – godere dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza o di provenienza
  • – essere in possesso, fatta eccezione per la titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti prescritti per cittadini della Repubblica Italiana
  • – avere adeguata conoscenza della lingua italiana, che sarà accertata attraverso le prove d’esame
  • Età non inferiore agli anni 18 ed età massima 35 anni (art. 21 del vigente regolamento del corpo di Polizia Municipale del Comune di Carmagnola) – per partecipare occorre non aver compiuto il trentaseiesimo anno di età alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande di ammissione
  • Godimento dei diritti politici e civili
  • Non aver riportato condanne penali o altre misure che escludano dalla nomina o siano causa di destituzione da impieghi presso le Pubbliche Amministrazioni
  • Non essere stati licenziati, destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso le Pubbliche Amministrazione per motivi disciplinari, a seguito di condanna penale, per incapacità, persistente insufficiente rendimento, ovvero aver conseguito l’impiego stesso attraverso dichiarazioni mendaci o la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile, ovvero per altre cause previste da norme di legge o contrattuali
  • Per i concorrenti di sesso maschile nati prima del 13.12.1985, essere in posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva obbligatoria
  • Possesso del diploma di maturità (di scuola media superiore di secondo grado) rilasciato da Istituti riconosciuti dall’ordinamento scolastico italiano. Sono ammessi i titoli di studio dichiarati equiparati o equipollenti da espressi provvedimenti normativi. Per i titoli di studio conseguiti all’estero è necessario che entro la data di scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione al presente bando sia stato emanato il provvedimento di riconoscimento da parte delle autorità competenti) o che, in alternativa, venga trasmessa apposita dichiarazione, resa con le modalità di cui al DPR 28/12/2000, n. 445, attestante il suddetto riconoscimento
  • Possesso della patente di abilitazione alla guida di autovetture e di motocicli senza limiti di cilindrata: patente di guida di categoria A (A2 o A3) e B
  • Disponibilità incondizionata alla conduzione di tutti i veicoli e all’uso di tutti gli strumenti in dotazione al Corpo di Polizia Locale
  • Idoneità fisica, psichica ed attitudinale all’impiego e quindi alle mansioni proprie del profilo professionale da rivestire. In particolare gli aspiranti dovranno possedere:
  • – visus naturale 18/10 complessivi, con non meno di 8/10 nell’occhio che vede meno
  • – correzione: il visus di cui sopra è raggiungibile con qualsiasi correzione purché tollerata e con una differenza tre le due lenti non superiore a tre diottrie; le lenti a contatto sono ammesse purché il visus di 8/10 complessivi sia raggiungibile anche con normali occhiali
  • – astigmatismo regolare, semplice o composto, miopico ed ipermetrope: 2 diottrie quale somma dell’astigmatismo miopico ipermetrope in ciascun occhio
  • – normalità del senso cromatico e luminoso
  • – normalità della funzione uditiva sulla base di un esame audiometrico tonale – liminare
  • – ai sensi dell’art. 3, comma 4, della L. 68/1999, non trovarsi in condizione di disabilità, in quanto trattasi di reclutamento di personale che verrà impiegato in servizi non amministrativi
  • Il possesso di tutti i suddetti requisiti di idoneità fisica, essendo condizione essenziale per l’assunzione, verrà accertato prima dell’effettiva immissione in servizio
  • Saranno inoltre oggetto di valutazione psico-attitudinale i seguenti aspetti :
  • – un livello evolutivo che esprima una valida integrazione della personalità, con riferimento alla capacità di elaborare le proprie esperienze di vita, alla fiducia in sé, alla capacità sia critica che autocritica, all’assunzione di responsabilità e dalle doti di volontà, connotato, inoltre, sia da abilità comunicativa che da determinazione operativa
  • – un controllo emotivo contraddistinto dalla capacità di contenere le proprie reazioni comportamentali dinanzi a stimoli emotigeni imprevisti od inusuali, da una funzionale coordinazione psico-motoria in situazione di stress, da una rapida stabilizzazione dell’umore nonché da una sicurezza di sé in linea con i compiti operativi che gli sono propri
  • – una capacità intellettiva che consenta di far fronte alle situazioni problematiche pratiche, proprie del ruolo, con soluzioni appropriate basate su processi logici e su un pensiero adeguato quanto a contenuti e capacità deduttiva, sostenuto in ciò da adeguate capacità di percezione, attenzione, memorizzazione ed esecuzione
  • – una socializzazione caratterizzata da una adeguata capacità relazionale nei rapporti interpersonali, dalla capacità di integrarsi costruttivamente nel gruppo, dalla disposizione a far fronte alle peculiari difficoltà del ruolo, nonché dalla capacità di adattarsi, in contesti di lavoro formalmente organizzati, sulla base della motivazione e del senso del dovere. L’accertamento del possesso dei requisiti psico-attitudinali verrà effettuato in sede di prova orale di concorso. L’assenza di tutto o in parte dei requisiti psico-attitudinali comporterà l’esclusione dalla graduatoria
  • Possesso dei requisiti necessari per poter rivestire la qualità di agente di pubblica sicurezza di cui all’art. 5, legge 7 marzo 1986, n. 65:
  • – godimento dei diritti civili e politici
  • – non aver subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo o non essere stato sottoposto a misura di prevenzione
  • – non essere stato espulso dalle Forze armate o dai Corpi militarmente organizzati o destituito dai pubblici uffici
  • – non avere impedimenti psico-fisici all’uso delle armi ed essere incondizionatamente disponibile all’eventuale porto e uso dell’arma
  • – non essere stati ammessi a prestare servizio civile quali obiettori di coscienza salvo il caso in cui, decorsi almeno 5 anni dalla data di collocazione in congedo, si sia irrevocabilmente rinunciato a tale status, così come previsto dall’art. 636, comma 3, del D. Lgs. n. 66/2010 “Codice dell’ordinamento militare”, avendo presentato apposita dichiarazione presso l’ufficio nazionale per il servizio civile
  • Conoscenza dell’uso delle apparecchiature ed applicazioni informatiche più diffuse (secondo quanto previsto dall’art. 37 del D. Lgs. 165/2001)
  • Conoscenza della lingua inglese
    LINK UTILI    

Consulta il Bando Completo sulla Gazzetta Ufficiale

Visualizza i dettagli sul sito del Comune

Scarica il Bando del Concorso

Scarica Modulo di domanda rettificato

Questo articolo potrebbe interessare ad uno dei tuoi amici. CONDIVIDI su Facebook!