6 Posti Istruttore di Vigilanza – Comune di Cisterna di Latina

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di sei posti di istruttore di vigilanza, categoria C1, a tempo indeterminato e pieno.

SCADE IL 17 OTTOBRE 2019

(GU n.74 del 17-09-2019)

ISTRUTTORE DI VIGILANZA - COMUNE DI CISTERNA DI LATINA
ISTRUTTORE DI VIGILANZA – COMUNE DI CISTERNA DI LATINA


COMUNE DI CISTERNA DI LATINA

Concorso Pubblico

E’ indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di sei posti di istruttore di vigilanza, categoria C1, con contratto a tempo indeterminato e pieno, C.C.N.L. comparto funzioni locali, da assumere nel triennio 2019-2021.

La scadenza del termine di presentazione delle domande e’ fissata al quindicesimo giorno dalla data di pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami».

I requisiti richiesti e le modalita’ di partecipazione sono contenuti nel bando integrale, unitamente al modello di domanda, e sono reperibili sul sito istituzionale dell’ente: http://www.comune.cisterna.latina.it, nella sezione bandi di concorso, nell’albo pretorio on-line e in Amministrazione trasparente – sezione Bandi di concorso.

Dettagli Del Concorso

    REQUISITI    

  • Essere in possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado
  • Essere in possesso della patente di guida di categoria A2 (senza nessuna limitazione) o superiori e di categoria B (senza nessuna limitazione) o superiori
  • Avere la cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’Unione Europea. Sono equiparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica

  • SONO ALTRESI’ EQUIPARATI:
  • – I cittadini degli Stati membri dell’Unione europea ed i loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente

    – I cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria


  • Avere, alla data di scadenza del presente bando, compiuto l’età di anni 18 e non aver superato il limite massimo di 41 (quarantuno) anni. Per i candidati appartenenti a categorie per le quali leggi speciali prevedono deroghe, il limite massimo non può superare in caso di cumulo di benefici, i quarantasei anni di età.

  • IL LIMITE DI QUARANTUNO ANNI E’ ELEVATO:
  • – di un anno per i candidati coniugato

    – di un anno per ogni figlio vivente

    – di cinque anni per coloro che sono compresi fra le categorie previste dalla normativa relativa alle categorie protette e per coloro ai quali è esteso lo stesso beneficio

    – di un periodo pari all’effettivo servizio prestato, comunque non superiore a tre anni, a favore dei cittadini che hanno prestato servizio militare volontario, di leva e di leva prolungata, ai sensi della normativa vigente


    Si prescinde dal limite di età per i candidati già dipendenti civili di ruolo nelle pubbliche amministrazioni, per gli ufficiali e sottufficiali dell’Esercito, della Marina, o dell’Aeronautica, cessati d’autorità o a domanda, per gli ufficiali, ispettori, sovrintendenti, appuntati, carabinieri e finanzieri in servizio permanente dell’Arma dei Carabinieri e del Corpo della Guardia di Finanza nonché delle corrispondenti qualifiche degli altri Corpi di Polizia
  • Essere in possesso della idoneità fisica, psichica e attitudinale allo svolgimento di tutte le mansioni ascrivibili al profilo professionale di Istruttore di Vigilanza

  • IN PARTICOLARE GLI ASPIRANTI DEVONO POSSEDERE:
  • – visus naturale 10/10 complessivi, con non meno di 8/10 nell’occhio che vede di meno; correzione: il visus di cui sopra è raggiungibile con qualsiasi correzione purché tollerata e con una differenza tra le due lenti non superiore a tre diottrie. Lenti a contatto: sono ammesse purché il visus di 8/10 complessivi sia raggiungibile anche con normali occhiali

    – astigmatismo regolare, semplice o composto, miopico ed ipermetrope: 2 diottrie quale somma dell’astigmatismo miope ed ipermetrope di ciascun occhio

    – normalità del senso cromatico e luminoso

    – normalità della funzione uditiva sulla base di un esame audiometrico tonaleliminare


  • Avere il godimento dei diritti civili e politici
  • Non aver subito condanne penali che, salvo riabilitazione, possano impedire l’instaurarsi e/o la prosecuzione del rapporto di impiego né essere interdetti o sottoposti a misure che, secondo le leggi vigenti, risultano ostative all’accesso agli impieghi presso gli enti locali. L’amministrazione comunale si riserva di valutare a proprio insindacabile giudizio, l’ammissibilità all’impiego di coloro che abbiano riportato condanna penale irrevocabile
  • Non essere sottoposto a procedimenti penali; l’amministrazione comunale si riserva di valutare a proprio insindacabile giudizio, l’ammissibilità al concorso di coloro che dichiarino di essere a conoscenza di essere sottoposti a procedimenti penali pendenti, alla luce del titolo del reato in relazione alle mansioni della posizione di lavoro a concorso
  • Non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stato dichiarato decaduto da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127, primo comma, lettera d) del Testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 10.01.1957, n. 3, ovvero non essere stato licenziato per persistente e insufficiente rendimento o a seguito dell’accertamento che l’impiego venne conseguito mediante la produzione di documenti falsi o comunque con mezzi fraudolenti
  • Per i concorrenti di sesso maschile: essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva militare e di quelli relativi al servizio militare
  • Non essere stato espulso dalle forze armate, dai corpi militarmente organizzati e non essere soggetto a misure di prevenzione
  • Accettare di condurre ogni tipo di veicolo in dotazione al Corpo di Polizia Locale per il quale occorre la patente di categoria A2 oppure B (entrambi senza nessuna limitazione)
  • Non avere motivi ostativi all’uso delle armi da sparo eventualmente in dotazione al personale di P.L.
  • Avere adeguata conoscenza della lingua inglese
  • Avere adeguata conoscenza delle applicazioni informatiche più diffuse

  • I CITADINI DEGLI STATI MEMBRI DELL’UNIONE EUROPEA DEVONO POSSEDRE I SEGUENTI REQUISITI:
  • – godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza

    – essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica italiana

    – avere adeguata conoscenza della lingua italiana

    LINK UTILI    

Consulta il Bando Completo sulla Gazzetta Ufficiale

Visualizza i Dettagli sul sito del Comune

Scarica il Bando del Concorso

Scarica Schema della Domanda

Questo articolo potrebbe interessare ad uno dei tuoi amici. CONDIVIDI su Facebook!