6 Posti Istruttore Amministrativo – Comune di Sondrio

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di sei posti di istruttore amministrativo, categoria C, a tempo indeterminato, di cui uno a tempo parziale.

SCADE IL 25 NOVEMBRE 2019

(GU n.85 del 25-10-2019)

ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO - COMUNE DI SONDRIO
ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO – COMUNE DI SONDRIO

COMUNE DI SONDRIO

Concorso Pubblico

E’ indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’assunzione a tempo indeterminato di sei istruttori amministrativi, categoria contrattuale C, posizione economica C1 di cui cinque a tempo pieno e uno a tempo parziale, con prestazione lavorativa pari al 70% di quella a tempo pieno.

Titolo di studio richiesto: diploma di maturita’.

Scadenza del termine per la presentazione delle domande 25 novembre 2019.

Il bando e lo schema di domanda sono disponibili presso il Comune di Sondrio, piazza Campello 1, ufficio personale o ufficio relazioni con il pubblico e sul sito web www.comune.sondrio.it sezione concorsi.

Per informazioni: ufficio personale tel. 0342-526227 – mail personale@comune.sondrio.it

Dettagli Del Concorso

    REQUISITI    

  • Cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica): tale requisito non è richiesto:
  • Idoneità fisica specifica all’impiego nell’osservanza di quanto previsto dall’art. 26 del Decreto Lgs n. 106/2009. L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego, con l’osservanza delle norma in tema di categorie protette, è effettuato, a cura dell’Azienda Ospedaliera, prima dell’immissione in servizio
  •  Per i soggetti appartenenti alla Unione Europea, fatte salve le eccezioni di cui al D.P.C.M. 7.2.1994, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 15 febbraio 1994, serie generale, n. 61


     Per le seguenti ipotesi previste dall’art. 38 del d. lgs. 165/2001 così come modificato dall’art. 7, comma 1, della legge 06 agosto 2013 n. 97:

    – i familiari di cittadini degli Stati membri dell’Unione europea che non abbiano la cittadinanza di uno Stato membro ma che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente (art. 38 comma 1)

    – i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria (art. 38 comma 3-bis)


  • Età non inferiore a 18 anni
  • Idoneità fisica all’impiego
  • Posizione regolare nei confronti degli obblighi militari
  • Titolo di studio: diploma di maturità
  • Conoscenza della lingua inglese
  • Per gli appartenenti all’Unione Europea è richiesta la conoscenza parlata e scritta della lingua italiana
  • Non essere esclusi dall’elettorato politico attivo
  • Non essere cessato da un impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento
  • Non essere cessato da un impiego presso una Pubblica Amministrazione per averlo conseguito mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile
  • Non essere stati condannati con sentenza passata in giudicato – fatta eccezione per le sentenze di applicazione della pena su richiesta delle parti pronunciate fino al 5 aprile 2001 incluso e dei decreti penali di condanna – per reati che diano luogo, ai sensi della normativa vigente, ad ipotesi di risoluzione del rapporto di lavoro o sospensione dal servizio e/o per reati che risultino, ad insindacabile giudizio dell’Amministrazione, incompatibili con l’assunzione. La valutazione di incompatibilità verrà condotta alla luce dei seguenti criteri:
  • – titolo di reato

    – attualità o meno del comportamento negativo

    – tipo ed entità della pena inflitta

    – mansioni relative al posto da ricoprire



    Sono inoltre ritenute incompatibili con l’assunzione, senza necessità di alcuna valutazione e pertanto comporteranno l’esclusione dal concorso e comunque il non inserimento o la cancellazione dalla graduatoria:

    – le condanne per reati che danno luogo all’applicazione dell’art. 32 quinquies del codice penale

    – le condanne per reati che comportano l’interdizione perpetua dai pubblici uffici

    – le condanne per uno dei reati di cui all’art. 10, comma 1, lettere a), b), c), d), e) del d. lgs. 31/12/2012 n. 235

    – l’applicazione, con provvedimento definitivo, di una misura di prevenzione ai sensi dell’art. 10, comma 1, lettera f) del d. lgs. 31/12/2012 n. 235

    – le condanne non definitive di cui all’art. 11, comma 1, lettere a), b) del d. lgs. 31/12/2012 n. 235

    – l’applicazione, con provvedimento non definitivo, di una misura di prevenzione ai sensi dell’art. 11, comma 1, lettera c) del d. lgs. 31/12/2012 n. 235

    – le condanne non definitive ed i rinvii a giudizio che, ai sensi della legge 27 marzo 2001 n. 97, diano luogo a sospensione dal servizio o trasferimento

    LINK UTILI    

Consulta il Bando Completo sulla Gazzetta Ufficiale

Visualizza i Detagli sul sito del Comune

Scarica il Bando del Concorso

Scarica Schema di Domanda

Questo articolo potrebbe interessare ad uno dei tuoi amici. CONDIVIDI su Facebook!