12 Posti Agente di Polizia Municipale / Locale – Comune di Cuneo

Corso-concorso pubblico in forma associata, per soli esami, per la copertura di dodici posti di agente di polizia municipale/locale, categoria C, a tempo pieno ed indeterminato, presso i Comuni di Cuneo, Fossano, Brossasco, Racconigi e Sampeyre.

SCADE IL 22 SETTEMBRE 2019

(GU n.67 del 23-08-2019)

AGENTE DI POLIZIA MUNICIPALE - LOCALE - COMUNE DI CUNEO
AGENTE DI POLIZIA MUNICIPALE – LOCALE – COMUNE DI CUNEO

COMUNE DI CUNEO

Concorso Pubblico

E’ indetto corso-concorso pubblico in forma associata, per soli esami, per la copertura di dodici posti di agente di polizia municipale/locale, categoria C, a tempo pieno e indeterminato presso i Comuni di Cuneo, Fossano, Brossasco, Racconigi e Sampeyre.

Scadenza termine per la presentazione delle domande: entro le ore 23,59 del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami».

Requisiti per l’ammissione:

1. cittadinanza italiana;

2. eta’ non superiore a trentotto anni;

3. possesso della patente di guida di categoria A e B;

4. diploma di scuola media superiore, di durata quinquennale, valido per l’immatricolazione a corsi di laurea universitari; oltre i restanti requisiti previsti dal bando.

Copia integrale del bando e schema di domanda sono reperibili sul sito internet del Comune di Cuneo: http://www.comune.cuneo.it/contratti-e-personale/ufficio-personale/el enco-concorsi.html

Per informazioni e’ possibile rivolgersi al Comune di Cuneo, settore personale, socio-educativo e appalti, servizio personale, ufficio assunzioni, via Roma n. 28 – 12100 Cuneo, tel.: 0171 444234-233-378.

Dettagli Del Concorso

    REQUISITI    

  • Cittadinanza italiana
  • Età non inferiore a 18 anni (come previsto dall’articolo 2 del D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487 s.m.i.) e non superiore a 38 anni, alla data di scadenza del presente bando, in ragione della peculiare natura del profilo professionale messo a concorso. Il limite d’età si considera superato al compimento della mezzanotte del giorno del compleanno
  • Inesistenza di condanne penali, di procedimenti penali in corso o di stato di interdizione o di provvedimenti di prevenzione o di altre misure che escludono, secondo le leggi vigenti, l’accesso ai pubblici impieghi. Non possono, altresì, accedere agli impieghi coloro che siano stati destituiti o dispensati ovvero licenziati senza preavviso da precedente impiego presso pubbliche amministrazioni
  • Possesso dei requisiti previsti dall’articolo 5, comma 2, della legge 7 marzo 1986, n. 65 s.m.i.:
  • – godimento dei diritti civili e politici
  • – non aver subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo o non essere stato sottoposto a misura di prevenzione
  • – non essere stato espulso dalle forze armate o dai Corpi militarmente organizzati o destituito dai pubblici uffici
  • Possesso di diploma di scuola media superiore, di durata quinquennale, valido per l’immatricolazione a corsi di laurea universitari. Per il titolo di studio conseguito all’estero, l’equipollenza deve essere dichiarata dall’autorità competente
  • Possesso della patente di guida di categoria B e di categoria A che abiliti alla guida di qualsiasi motociclo. La patente di guida deve essere in corso di validità; la patente di servizio rilasciata dalla Croce Rossa Italiana e la patente militare devono essere state convertite in patente civile entro la data di scadenza del presente bando
  • Essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva per i concorrenti di sesso maschile nati entro il 31 dicembre 1985. Per coloro che sono stati ammessi al servizio civile come obiettori: aver rinunciato definitivamente allo status di obiettore di coscienza, avendo presentato domanda, presso l’ufficio nazionale per il servizio civile, in conformità all’articolo 636 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66 s.m.i. “Codice dell’ordinamento militare”
  • Non avere impedimenti derivanti da norme di legge o regolamento ovvero da scelte personali, che limitino il porto e l’uso dell’arma in dotazione obbligatoria a tutti gli appartenenti alla Polizia Municipale/Locale
  • In considerazione delle mansioni da svolgere proprie del profilo professionale da ricoprire, a norma dell’articolo 3, comma 4, della legge 12 marzo 1999, n. 68 s.m.i., i/le candidati/e non devono trovarsi nelle condizioni di disabilità di cui all’articolo 1 della stessa legge
  • Sana e robusta costituzione organica in relazione al profilo e all’attività specifica di «Agente» di Polizia Municipale/Locale
  • Si precisa che, ai fini dell’assunzione dei vincitori, la sana e robusta costituzione verrà accertata in relazione a:
  • – composizione corporea, forza muscolare e massa metabolicamente attiva le quali devono rispecchiare un’armonia atta a configurare la robusta costituzione e la necessaria agilità indispensabile per l’espletamento delle funzioni attribuite al profilo messo a concorso
  • – assenza di condizioni patologiche che costituiscono causa di esclusione e cioè tutte le patologie o menomazioni che implicano danni o esiti di rilevanza funzionale come di seguito specificato. La rilevanza funzionale delle suddette condizioni patologiche sarà valutata complessivamente, anche tenendo conto degli esami disposti in sede di accertamento medico
  • – un livello evolutivo che esprima una valida integrazione della personalità, con riferimento alla capacità di elaborare le proprie esperienze di vita, alla fiducia in sé, alla capacità sia critica che autocritica, all’assunzione di responsabilità e alle doti di volontà, connotato sia da abilità comunicativa, sia da determinazione operativa
  • – un controllo emotivo contraddistinto dalla capacità di contenere le proprie reazioni comportamentali dinanzi a stimoli emotigeni imprevisti o inusuali, da una funzionale coordinazione psico–motoria in situazione di stress, da una rapida stabilizzazione dell’umore nonché da una sicurezza di sé in linea con i compiti operativi che gli sono propri
  • – una capacità intellettiva che consenta di far fronte alle situazioni problematiche pratiche, proprie del ruolo, con soluzioni appropriate basate su processi logici e su un pensiero adeguato quanto a contenuti e capacità deduttiva, sostenuto in ciò da adeguate capacità di percezione, attenzione, memorizzazione ed esecuzione
  • – una socializzazione caratterizzata da una adeguata capacità relazionale nei rapporti interpersonali, dalla capacità di integrarsi costruttivamente nel gruppo, dalla disposizione a far fronte alle peculiari difficoltà del ruolo, nonché dalla capacità di adattarsi, in contesti di lavoro formalmente organizzati, sulla base della motivazione e del senso del dovere
    LINK UTILI    

Consulta il Bando Completo sulla Gazzetta Ufficiale

Visualizza i Dettagli sul sito del Comune

Scarica il Bando del Concorso

Questo articolo potrebbe interessare ad uno dei tuoi amici. CONDIVIDI su Facebook!