11 Posti Educatore Nido d’Infanzia – Comune di Rimini

Concorso pubblico, per esami, per la copertura di undici posti di educatore nido d’infanzia, categoria C, a tempo indeterminato e pieno

SCADE IL 5 DICEMBRE 2019

(GU n.87 del 05-11-2019)

EDUCATORE NIDO D'INFANZIA - COMUNE DI RIMINI
EDUCATORE NIDO D’INFANZIA – COMUNE DI RIMINI

COMUNE DI RIMINI

Concorso Pubblico

E’ indetto un concorso pubblico, per esami, per la copertura a tempo indeterminato e pieno, di undici posti di educatore nido d’infanzia, categoria C (posizione economica C1) – COD. 2019-13.

I requisiti richiesti e le modalita’ di partecipazione sono riportati nel bando di concorso pubblico integrale pubblicato sul sito internet del Comune di Rimini al seguente link: http://www.comune.rimini.it/comune-e-citta/comune/concorsi/concorsi

La candidatura dovra’ avvenire mediante compilazione di un modulo di domanda on-line entro i seguenti termini: dal 5 novembre al 5 dicembre 2019.

Per informazioni: ufficio concorsi 0541/704965-704967 e-mail: ufficio.concorsi@comune.rimini.it

Dettagli Del Concorso

    REQUISITI    

  • Cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o dei cittadini degli Stati membri sono familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro, ma risultanti titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente o sono cittadini di Paesi Terzi titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o sono titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria Ai cittadini non italiani è richiesta un’adeguata conoscenza della lingua italiana. Si precisa che sono equiparati ai cittadini italiani i cittadini della Repubblica di San Marino e della Città del Vaticano
  • Età non inferiore agli anni 18 e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a riposo d’ufficio (attualmente 65 anni)
  • Possesso dell’idoneità fisica all’impiego per il posto al quale si riferisce il concorso
  • Ai sensi dell’art 1 della Legge 28 marzo 1991, n. 120, in ragione delle funzioni e dei compiti inerenti al profilo di Educatore nidi d’infanzia, la condizione di privo di vista comporta l’inidoneità fisica specifica alle mansioni proprie del profilo professionale da coprire
  • Prima dell’assunzione, l’amministrazione sottopone a visita medica di controllo il vincitore del concorso, attraverso il medico competente di cui all’art. 2, comma 1, lett. h) del D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81
  • Non sono stati esclusi dall’elettorato politico attivo
  • Non sono stati licenziati da un precedente pubblico impiego, ovvero destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento
  • Non sono stati dichiarati decaduti da un pubblico impiego, per aver conseguito lo stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile, ai sensi dell’art. 127, 1° comma, lettera d), del DPR 10 gen naio 1957, n. 3
  • Non hanno riportato condanne penali che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione di un rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione
  • Non sono inadempienti rispetto agli obblighi di leva (per i candidati di sesso maschile nati entro il 31 dicembre 1985)


  • Al concorso possono partecipare coloro che risultino in possesso di uno dei titoli di studio previsti con Deliberazione di Giunta Regionale dell’Emilia Romagna del 16 ottobre 2017 n. 1564. A tal fine continuano ad avere validità i titoli riconosciuti in precedenza validi dalla normativa regionale, conseguiti entro la data di entrata in vigore del d.lgs n. 65 del 31 maggio 2017 ed i titoli inferiori alla laurea conseguiti entro il 31 agosto 2015

  • Lauree magistrali o specialistiche di una delle seguenti classi purchè conseguite entro il 31 maggio 2017:

    – LM 50 Programmazione e gestione dei servizi educativi; – LM 57 Scienze dell’Educazione degli adulti e della formazione continua; – LM 85 Scienze Pedagogiche – LM 85 bis laurea quinquennale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria; – LM 93 Teorie e metodologie dell’e-learning e della media education e altra classe di laurea magistrale equiparata a Scienze dell’Educazione “vecchio ordinamento”. – Diplomi universitari o lauree equipollenti, equiparate o riconosciute ai sensi di legge.

    Lauree triennali purché conseguite entro il 31 maggio 2017:

    – Laurea L. 18 (D.M. 509/1999) Scienze dell’educazione e della formazione; – Laurea L. 19 (D.M. 270/2004) Scienze dell’educazione e della formazione; – Laurea di cui alla classe L.19 del Decreto del Ministero dell’Università e della ricerca 26/07/2007 “Definizione delle linee guida per l’istituzione e l’attivazione da parate delle Università, dei corsi di studio (attuazione decreti ministeriali del 16 marzo 2007, di definizione delle nuove classi dei corsi di laurea e di laurea magistrale).

    L’accesso è consentito anche ai candidati in possesso di uno dei seguenti titoli di studio, purché conseguiti entro il 31 agosto 2015:

    – Diplomi di laurea vecchio ordinamento e diplomi di maturità:

    – Diploma di laurea in Pedagogia – Diploma di laurea in Scienze dell’Educazione – Diploma di laurea in Scienze della Formazione Primaria – Diploma di maturità magistrale; – Diploma di maturità rilasciato dal liceo socio-psico-pedagogico; – Diploma di abilitazione all’insegnamento nelle scuole di grado preparatorio; – Diploma di dirigente di comunità; – Diploma di tecnico dei servizi sociali e assistente di comunità infantile; – Diploma di operatore dei servizi sociali e assistente per l’infanzia; – Diploma di liceo delle scienze umane. – titoli equipollenti, equiparati, o riconosciuti ai sensi di legge.

  • Una conoscenza di base della lingua inglese e dell’informatica (il possesso di tali requisiti verrà accertato durante i colloqui orali)
    LINK UTILI    

Consulta il Bando Completo sulla Gazzetta Ufficiale

Visualizza i Dettagli sul sito del Comune

Scarica il Bando del Concorso

Questo articolo potrebbe interessare ad uno dei tuoi amici. CONDIVIDI su Facebook!