10 Posti Ispettore Fitosanitario – Regione Toscana


Concorso pubblico, per esami, la copertura di dieci posti di funzionario amministrativo, nel ruolo di funzionario ispettore fitosanitario, categoria D, a tempo indeterminato, per gli uffici regionali delle province

SCADE IL 4 OTTOBRE 2019

(GU n.70 del 03-09-2019)

ISPETTORE FITOSANITARIO - REGIONE TOSCANA
ISPETTORE FITOSANITARIO – REGIONE TOSCANA




REGIONE TOSCANA

Concorso Pubblico

E’ indetto avviso di selezione relativo al concorso pubblico, per esami, per l’assunzione a tempo indeterminato di dieci unita’ di personale, di categoria D, profilo professionale funzionario amministrativo, da inserire nel profilo di ruolo funzionario ispettore fitosanitario, trattamento economico tabellare iniziale D1, da destinarsi alle sedi degli uffici regionali ubicati nelle diverse province della Regione Toscana.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere trasmessa con le modalita’ telematiche riportate nell’avviso di selezione, entro e non oltre le ore 12,00 del termine perentorio di trenta giorni a decorrere dal giorno successivo alla data di pubblicazione dell’avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione Toscana (B.U.R.T.).

La scadenza del termine di presentazione delle domande e’ il 4 ottobre 2019.

Copia integrale del bando del concorso pubblico e’ disponibile sul sito internet della Regione Toscana: www.regione.toscana.it – «Concorsi e avvisi sul personale».

Dettagli Del Concorso

    REQUISITI    

  • Cittadinanza italiana; oppure cittadinanza di stato membro dell’Unione Europea (U.E.); oppure cittadinanza di uno stato extra U.E. con permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo o titolari dello status di rifugiato o dello status di protezione sussidiaria ai sensi delle vigenti norme di legge2 ; i soggetti non italiani devono dichiarare di avere una conoscenza della lingua italiana, adeguata allo svolgimento delle prove concorsuali, da accertarsi durante il colloquio di selezione
  • Maggiore età
  • Idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni inerenti l’impiego (compatibilità alla mansione lavorativa)
  • Non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo
  • Non essere stati destituiti dall’impiego ovvero licenziati per motivi disciplinari oppure dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento. Di non essere stati inoltre dichiarati decaduti da un impiego statale a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile. Nei casi di destituzione, licenziamento o dispensa dall’impiego devono essere espressamente indicate le cause e le circostanze del provvedimento
  • Essere in possesso di uno dei seguenti diplomi di laurea:
  • – Laurea vecchio ordinamento (DL) in Scienze agrarie, Scienze agrarie tropicali subtropicali, Scienze della produzione animale, Scienze e tecnologie agrarie, Scienze e tecnologie della produzione animale, Biotecnologie agro-industriali indirizzo biotecnologie vegetali, Scienze forestali
  • – Laurea specialistica (LS) (ex D.M. 509/1999) in Scienze e tecnologie agrarie (classe 77/S), Scienze e tecnologie agrozootecniche (classe 79/S), Biotecnologie agrarie (classe 7/S), Scienze e gestione delle risorse rurali e forestali (classe 74/S) o laurea magistrale (LM) (ex D.M. 270/2004) in Scienze e tecnologie agrarie (LM-69), Scienze zootecniche e tecnologie animali (LM-86), Biotecnologie agrarie (LM-7), Scienze e tecnologie forestali e ambientali (LM-73)
  • – Laurea (L) (ex D.M. 509/1999 e D.M. 270/2004) in Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali (classe 20), Scienze e tecnologie zootecniche e delle produzioni animali (classe 40), Scienze e tecnologie agrarie e forestali (L25), Scienze e tecnologie agro-alimentari (L-26), Scienze zootecniche e tecnologie delle produzioni animali (L-38)
  • – altro diploma di laurea la cui equipollenza, ai sensi della normativa vigente, o equiparazione ai sensi del D.I. 9 luglio 2009, abbia valenza unidirezionale nei confronti di uno dei precedenti diplomi
  • I candidati in possesso di titoli di studio conseguiti all’estero dovranno produrre, al momento dell’assunzione, la dichiarazione di equivalenza del titolo di studio ovvero il riconoscimento ai sensi della legislazione vigente
  • Essere in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:
  • – essere stato iscritto per almeno 6 mesi negli ultimi 10 anni nell’elenco nazionale degli Ispettori Fitosanitari istituito presso il Ministero dell’Agricoltura
  • – essere in possesso di un’esperienza di lavoro, presso un datore di lavoro pubblico o privato con contratto di lavoro subordinato o con contratto co.co.co. o co.co.pro., per un periodo di almeno 6 mesi anche non continuativi, maturata negli ultimi 5 anni dalla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione, per lo svolgimento di una delle seguenti funzioni: monitoraggi fitosanitari, indagini su organismi nocivi per le piante, attività di laboratorio con tecniche di biologia molecolare per la diagnosi di organismi nocivi per le piante
  • Ai fini del computo, il periodo di servizio è calcolato sulla base della frazione convenzionale di 30 giorni per ciascun mese, per un totale di almeno 180 giorni di effettiva vigenza del contratto di lavoro
  • L’eventuale possesso di titoli che conferiscono la preferenza a parità di punteggio ai sensi della normativa vigente, con specificazione dei titoli stessi (vedi art. 9)
  • Non aver riportato condanne penali passate in giudicato né avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione
  • Essere in regola con gli obblighi di leva, con l’indicazione dell’anno di congedo e dell’Ufficio che ha rilasciato il foglio di congedo (Distretto Militare, Capitaneria di Porto, ecc.)
    LINK UTILI    

Consulta il Bando Completo sulla Gazzetta Ufficiale

Visualizza i dettagli sul sito della Regione Toscana

Scarica il Bando del Concorso

Scarica Testo Atto

Questo articolo potrebbe interessare ad uno dei tuoi amici. CONDIVIDI su Facebook!