10 Posti cat.C1 – Area Amministrativa – Università di Pavia

Concorso pubblico, per esami, per la copertura di dieci posti di categoria C/1, a tempo indeterminato, area amministrativa, di cui tre posti riservati ai volontari delle Forze armate.

SCADE IL 19 DICEMBRE 2019

(GU n.91 del 19-11-2019)

AREA AMMINISTRATIVA - UNIVERSITA' DI PAVIA
AREA AMMINISTRATIVA – UNIVERSITA’ DI PAVIA

UNIVERSITA’ DI PAVIA

Concorso Pubblico

E’ indetto un concorso pubblico, per esami, per il reclutamento di dieci unita’ di categoria C/1 – area amministrativa, per le esigenze dell’Universita’ degli Studi di Pavia. (COD. 2019-19-c1-10amm.vi)

Tre dei predetti posti messi a concorso sono prioritariamente riservati a favore dei volontari in ferma breve o in ferma prefissata di durata di cinque anni delle tre forze armate, congedati senza demerito, degli ufficiali di completamento in ferma biennale e degli ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta. Nel caso in cui non ci siano idonei che abbiano titolo ad usufruire della suddetta riserva, l’amministrazione procedera’ alla copertura dei posti, ai sensi e nei limiti della normativa vigente, secondo l’ordine della graduatoria generale di merito.

L’amministrazione garantisce parita’ e pari opportunita’ tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro.

I vincitori dovranno collaborare allo svolgimento delle seguenti funzioni:

– supportare i processi di competenza della struttura dal punto di vista amministrativo, seguendo le pratiche, gli adempimenti, le scadenze, etc.;

– supportare la gestione degli spazi polifunzionali e degli spazi comuni dell’Ateneo per le attivita’ istituzionali ed extraistituzionali, secondo i regolamenti e le procedure di Ateneo;

– curare le procedure di affidamento e l’esecuzione dei contratti con riferimento ai servizi generali;

– contribuire all’implementazione di servizi di assistenza evoluti con l’obiettivo di soddisfare le esigenze informative degli stakeholder interni ed esterni (ad esempio studenti, dottorandi, specializzandi, assegnisti, etc.;

– supportare le attivita’ connesse all’organizzazione di attivita’ ed eventi dell’Ateneo, anche con riferimento alle attivita’ del Mobility manager;

– gestire i flussi documentali e gli archivi di competenza della struttura;

– implementare e gestire i dati all’interno delle banche dati gestionali.

Per lo svolgimento delle suddette funzioni, sono richieste:

– ottime competenze relazionali;

– attitudine ad adeguati comportamenti organizzativi/lavorativi nelle relazioni con i colleghi;

– accuratezza e coscienziosita’ nell’applicazione delle procedure;

– rispetto dei tempi di svolgimento del lavoro;

– flessibilita’ nell’adattare le abitudini lavorative in funzione di particolari esigenze della struttura;

– orientamento al problem solving

Dettagli Del Concorso

    REQUISITI    

  • Titolo di studio: diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale.
  • Per i titoli di studio conseguiti all’estero è richiesto il riconoscimento di equipollenza ai sensi della vigente normativa in materia, oppure la dichiarazione di equivalenza, ai fini della presente selezione, ai sensi dell’art. 38 del D.Lgs. n.165/2001. La dichiarazione di equivalenza dovrà risultare da idonea certificazione rilasciata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per la Funzione Pubblica
    I candidati che, al momento della domanda, non siano ancora in possesso della suddetta certificazione devono produrre ricevuta dell’avvenuto invio della richiesta di riconoscimento di equivalenza all’autorità competente
    Il modulo per la richiesta di equivalenza del titolo di studio estero è reperibile all’indirizzo: http://www.funzionepubblica.gov.it/strumenti-e-controlli/modulistica ;

  • Cittadinanza italiana. Sono equiparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica (San Marino, Città del Vaticano) ovvero cittadinanza di uno degli Stati dell’Unione Europea o loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro purché siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, nonché cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria

  • I cittadini degli Stati membri dell’Unione europea o loro familiari o cittadini di Paesi terzi di cui al precedente punto 2) devono possedere i seguenti requisiti:
  • – godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza

    – essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica

    – avere adeguata conoscenza della lingua italiana


  • Età non inferiore agli anni 18
  • Idoneità fisica all’impiego
  • Avere ottemperato, per i nati fino al 1985, alle norme sul reclutamento militare
  • Non essere stato escluso dall’elettorato politico attivo
  • Non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, non essere stato dichiarato decaduto da un impiego statale per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili e non essere stato licenziato a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo di lavoro (21/5/1996)
  • Non aver riportato condanne che comportino l’interdizione dai pubblici uffici
  • Per beneficiare della riserva di cui all’art.1 del bando: essere in possesso dei requisiti previsti dai decreti legislativi n. 15/2001, n.236/2003 e n. 20/2012
    LINK UTILI    

Consulta il Bando Completo sulla Gazzetta Ufficiale

Visualizza i Dettagli sul sito dell’Università

Scarica il Bando del Concorso

Questo articolo potrebbe interessare ad uno dei tuoi amici. CONDIVIDI su Facebook!